Le sfortune di Solofra

 

da

La leggenda di S. Agata Irpina

di Arturo Bascetta

 

 

“Fino all’eversione della feudalità nel 1806 S. Agata fu feudo della nobile famiglia dei Majorsini, alla cui memoria è dedicata la lapide tombale ancora oggi esistente nella chiesa parrocchiale”.

 

S. Agata irpina non è stata mai feudo della famiglia Majorsini, ma sempre casale di Serino (fino al 1797). Ha seguito perciò le sorti feudali di questo centro.

 

La lapide tombale esistente nella chiesa di S. Agata non parla di questa feudalità essa inoltre è piena di gravi errori storici.

 

Vedi

 

La storia di S. Agata

 

I Majorsini di S. Agata irpina

 

 

 

 

 

 

 

Le sfortune di Solofra

Home

Scrivi