Pagine su

 

Francesco Guarini

(Solofra 1611-Gravina di Puglia 1651)

 

Un rappresentante della pittura napoletana del Seicento di influsso caravaggesco

Abbandonò la scuola manieristica della bottega paterna

 

*

 

Il quadro che Francesco Guarini dipinse per la famiglia Maffei

 

 

*

 

La Madonna del Rosario di Francesco Guarini

 

Il ritrovamento della dottoressa Maria Cristina Giannattasio

 

*

Francesco Guarini, volgarmente detto Ciccio Guarino

Nota sulla grafia del cognome di Francesco Guarini

Un documento inedito del 1722 che fa chiarezza

Le superficialità degli storici dell’arte nel trattare la nostra storia

 

La dedica di Francesco Guarini al principe Orsini

 

La conferma più precisa della vera grafia del cognome

*

 

Galleria guariniana

Il ciclo guariniano di S. Agata

Il Transetto della Collegiata

  Le Cecilie al cembalo di Francesco Guarini

 

*

Guarini e gli Orsini

 

Guarini e Gravina di Puglia

 

*

Il sonetto di Carmine Troisi alla Sine macula del Guarini

 

*

Un affronto al nostro artista

 

*

Quello che non ancora si è detto su Francesco Guarini

 

Francesco Guarini, figlio di Giulia Vigilante

L’importanza della famiglia Vigilante nella formazione dell’artista solofrano

 

 

La bottega di Giovanni Tommaso Guarini

Una bottega del Cinquecento intorno all’affare della costruzione della Collegiata

 

 

I Vigilante, Francesco Guarini ed il mercante Pietro Paolo Stanzione

L’entroterra socio-culturale di Francesco Guarini: la famiglia Vigilante e la Solofra del secolo d’oro.

 

 

 

 

 

Giuseppe Guarini, fratello del pittore Francesco

 

Quello che non ancora sapevamo

 

 

 

 

La Famiglia di Francesco Guarini

 

I documenti

 

*

 

Altre notizie inedite sulla famiglia Guarini

 

Da Felice ai figli di Tommaso

 

*

 

Ancora un inedito

Attività artistiche della famiglia Guarini

 

Felice, Tommaso, Francesco e fratelli

Tutto attraverso i documenti

 

 

 

 

Per capire Francesco Guarini

 

Troiano Vigilante, battiloro solofrano con bottega a Napoli,

 fornì l’oro per gli intarsi della Collegiata.

Apparteneva alla famiglia di Giulia, madre di Francesco Guarini.

*

Alle radici di Francesco Guarini

Il secolo di riferimento del fenomeno Guarini

*

L’analisi di Michele Grieco

 

*

Artisti a Solofra tra Cinque e Seicento

 

 

 

 

 

Home

 

Scrivi